2011 16 gen

Cosa sarà del nostro futuro?


by Redazione Web

Dopo una lunga pausa…. ahimé…ce ne scusiamo tanto… dovuta ad una modifica organizzativa interna al nostro servizio, stiamo valutando quale futuro affidare a questo blog.
E’ doverosa una piccola cronistoria……Il blog è nato a primavera 2009, grazie alle competenze e alla disponibilità di un gruppo di volontari del servizio civile che hanno aderito al progetto “Cervia per te: qualità urbana e turismo per tutti”.
I volontari (Cristina Donati, Chiara Pantoli, Elisa Balzani e Valentina Rossi) hanno terminato il loro anno di servizio alla fine di settembre 2009 ed hanno lasciato il testimone ad altri quattro ragazzi (Francesca Schiaroli, Claudia Brandolini, Cristina Spitaleri, Riccardo Bottarelli) che hanno collaborato con l’Assessorato al Turismo in diverse attività, curando in particolare la pubblicazione degli articoli su questo blog.
A settembre 2010, dopo un anno, hanno terminato la loro esperienza qui al Turismo…. quattro persone in meno, seppur con un ruolo “particolare”, incidono nell’organizzazione interna dello staff.
Abbiamo colto così l’occasione per avviare una riflessione che intendevamo fare da tempo…. con questo blog, nato come progetto sperimentale,  stiamo andando nella direzione giusta, verso gli obiettivi che ci eravamo posti?

4 Commenti a “Cosa sarà del nostro futuro?”

  1. Cri scrive:

    ogni progetto, dopo un pò di tempo, merita una riflessione per valutare modifiche o miglioramenti sulla base del contesto e della situazione che normalmente si evolvono

  2. Anonimo scrive:

    è un peccato in ogni caso abbandonare un progetto avviato così bene….

  3. Cri scrive:

    è un peccato rinunciare ad un progetto avviato così bene…

  4. fra scrive:

    mi dispiace tanto!!! i ragazzi del SCn ci avevano provato.. è una bella idea anche se, come bene si sa, non ci sono le risorse adeguate per curarla nella giusta maniera.. chi ha scritto gli articoli e chi ha ideato il blog è come se ci avesse lasciato un pezzettino di cuore ma.. non sempre le cose decollano.. pensateci.. se non ci sono risorse forse è meglio chiudere..uff!!:-((