Articoli marcati con tag ‘Sale dolce di Cervia’

2010 23 mar

Cervia “sbarca” in Umbria


by Redazione Web

Il sale cervese ha conquistato anche Gubbio, I ragazzi del Servizio Civile dell'Ufficio Turismo di Cerviacuore antico della terra umbra. I ragazzi del Servizio Civile dell’Ufficio Turismo di Cervia, visitando la città eugubina, hanno scoperto come il nostro sale sia apprezzato anche qui. La “dolce” scoperta è avvenuta nel caratteristico ristorante Arcobaleno, situato a ridosso del centro storico della cittadina. Come afferma il titolare, la spezia cervese viene utilizzata nella preparazione delle pietanze, che si Massimo Pascolini, ristorante Arcobalenoarricchiscono pertanto di sapori e aromi, del tutto nuovi per la tradizione culinaria centro-peninsulare. Questo felice connubio, è amabilmente esaltato dalla calorosa atmosfera del borgo medievale. Ciò detto, cari lettori, rimane solo da domandarsi quale sarà la prossima località, terra di dolce conquista per il sale cervese!

2010 12 gen

Involtini “ficoclensi”


by Redazione Web
Gli involtini ficoclensi al “sale dolce di Cervia”

Questo piatto, caratterizzato da una leggerezza unica, ben si presta per ogni aperitivo, antipasto o contorno che si rispetti. La facilità con cui è possibile preparare questa pietanza, ne rende pratica la realizzazione anche alle mani più inesperte. Detto questo, ecco a voi una ricetta con correzione cervese. Innanzitutto vi servono: 1 rotolo di pasta sfoglia, 1 uovo, 1 etto di fontina, 1 etto di Emmental, 1 etto di prosciutto cotto, pepe e “sale di Cervia”. Tagliate a cubetti i formaggi, oppure, se potete, tritateli con un robot da cucina. Messo il trito in una ciotola, aggiungetevi l’uovo, un pizzico di pepe e di “sale di Cervia”. Quando avrete amalgamato il tutto, potrete stendere la pasta sfoglia (vi sconsigliamo di utilizzare quelle surgelate). Sopra questa, formate uno strato di prosciutto cotto e versatevi sopra l’impasto precedentemente ottenuto. Spandetelo, con l’ausilio di una forchetta, per tutta la superficie della pasta sfoglia (sulla quale avevate già sistemato il prosciutto cotto, nrd). A questo punto, arrotolate la pasta sfoglia, fino ad ottenere una fattispecie di salame. Attrezzatevi di coltello affilato e tagliate il vostro “rotolo” in tante piccole rondelle, che sistemerete su una teglia (previa disposizione della carta da forno ovviamente). Disponete la teglia nel forno e cuocete i vostri involtini, in un forno ventilato a 175°C, fintanto che la pasta sfoglia non diviene dorata. Meglio avrete spalmato il composto sulla pasta sfoglia, meno il formaggio deborderà dai vostri involtini. Questi involtini devono il loro nome alla dolcezza conferitagli dall’utilizzo del sale cervese, in sostituzione di quello tradizionale. Ficocle era, infatti, il nome dell’antico insediamento di origine greca, antecedente storico della Cervia antica. Detto questo, non resta che consigliare di pasteggiare tale leccornia con un vino bianco secco, tipo Müller-Thurgau o, in mancanza di questo, Prosecco. Buon appetito!